I nostri servizi

Tanti, diversi, tutti su misura per te.

In AIGES trovi un’ampia gamma di servizi studiati per rendere la tua separazione e il tuo divorzio più semplici ed economici.

Per saperne di più ›

Il nostro blog

A tu per tu con AIGES.

il piacere di parlare,
condividere e
crescere.
insieme.

Per saperne di più ›

Aggiornamenti dal blog

Le novità in tempo reale.

Andare d'accordo con i figli di lui

Mai con un uomo che ha già dei figli. Chissà quante donne l'avranno giurato a se stesse per poi innamorarsi, come sempre più spesso accade, di una persona con prole al seguito. Ecco allora che ciò che sembrava inaccettabile diventa d'un tratto possibile, anzi reale. E ci si comincia a chiedere quale sia il proprio posto, come instaurare un rapporto armonioso con i figli del proprio partner, cosa fare per far sì che tutto funzioni al meglio. Abbiamo cercato di rispondere attraverso tre concetti chiave. DECLINARE CORRETTAMENTE L'AMORE Innamorarsi di un uomo che ha già dei figli non è semplice. La sensazione di vivere un rapporto "a metà", di non sentirsi abbastanza amate, è sempre in agguato. È bene però non farsi travolgere dalle emozioni e, anzi, mantenere la giusta dose di razionalità. Il fatto che un genitore dedichi del tempo ai propri figli, rispetti le loro esigenze e assecondi i loro desideri, più o meno legittimi, è del tutto normale. Non ci sono ragioni per mettersi in competizione con i bambini né per esserne gelosi. L'amore tra genitori e figli è profondamente diverso da quello che lega i partner. Occorre perciò declinarli in modo corretto. Ci saranno momenti in cui i piccoli avranno la priorità, altri invece in cui sarà la coppia a essere più importante. COMPRENDERE IL PROPRIO RUOLO Il rapporto con i figli del partner è un tassello fondamentale per la vita di coppia. Cautela è quindi la parola d'ordine. L'età più delicata è quella compresa tra gli 8 e i 15 anni quando i figli sono più vulnerabili perché in cerca della loro identità. Hanno bisogno di una guida e di attenzioni esclusive che, se negate, possono scatenare gelosie del tutto comprensibili nei confronti della compagna del papà. Per esempio può succedere che i bambini facciano i capricci quando lei è in casa oppure che gli adolescenti diventino taciturni e più scontrosi. In entrambi i casi è consigliabile non intervenire, lasciando al padre il compito educativo che gli compete. Guai a pretendere o anche solo pensare di fare la mamma bis. La partner deve diventare amica dei figli, stabilire per quanto possibile un rapporto alla pari, essere loro complice. Insomma stargli vicino in modo diverso rispetto ai genitori. Certo sarà necessario comunicare con il partner se qualcosa non va, ma il modo dovrà essere discreto e comunque lontano dalle loro orecchie. Nascondersi dietro la frase "Non mi permetto di dire nulla, perché non sono figli miei" non serve a nessuno. RISPETTARE I TEMPI Per i figli accettare che il proprio padre ami una donna diversa dalla loro madre non è facile. La situazione è delicata. Ecco perché il modo migliore per entrare nel loro mondo è farlo in punta di piedi. Bisogna darsi tempo e non avere fretta.

Per saperne di più ›

AIGES responsive

Siamo su tutti i dispositivi.

i nostri contatti
a portata di mano,
ovunque tu sia,
sempre!

Domande?

C’è una pagina che ti dà tutte le risposte che cerchi, ma proprio tutte.

Leggi le FAQ ›

Chiamaci

La probabilità di trovare
un aiuto concreto è alta: 100% circa.

02 39465334

Vuoi richiedere un servizio o saperne di più?

Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00.