Eventi

Ogni volta un’esperienza unica

Intercultura e disabilità, le scale di complessità del conflitto familiare

29 novembre 2024

Da una semplice osservazione risulta subito evidente quanto siano complesse le fragilità generate dal conflitto familiare. Tuttavia, il loro intreccio con altre variabili come l'intercultura e la disabilità può determinare scale di complessità ancora maggiore. Per garantire un supporto ben calibrato, è essenziale comprendere che, oltre alla dimensione genitoriale, ne esistono altre con cui la persona deve fare i conti: quella di straniero, quella di disabile o entrambe. Si tratta di fattori di debolezza che teoricamente dovrebbero dar luogo a una tutela rafforzata, ma che nella pratica diventano spesso indistinguibili e inseparabili, determinando una vera e propria discriminazione intersezionale.

Durante il corso avrai l'opportunità di acquisire le conoscenze, le abilità e le competenze di base per un intervento professionale inclusivo.

Destinatari

I destinatari sono avvocati, praticanti abilitati, psichiatri, psicologi, assistenti sociali, mediatori familiari, coordinatori genitoriali, counselor, pedagogisti, educatori professionali, criminologi, sociologi e laureati in area umanistica, sanitaria e/o sociale.

Numero di partecipanti

Il numero di partecipanti varia da un minimo di cinquanta a un massimo di cinquecento.

Modalità di svolgimento

La modalità di svolgimento è online su Google Meet.

Il link di accesso viene inviato tramite e-mail tre giorni prima dell'inizio.

La registrazione non è prevista.

Frequenza

La frequenza è obbligatoria per il 100% delle ore complessive.

Programma

Il programma prevede quattro ore di lezioni teoriche.

INTERCULTURA E DISABILITÀ, LE SCALE DI COMPLESSITÀ DEL CONFLITTO FAMILIARE
29 novembre 2024

Parte 1 - Le unioni miste tra legami, discriminazioni e risorse

Alberto Mascena
14:00-16:00

1. Le unioni miste: breve introduzione etnopsicologica
2. Decostruire il concetto di "misto"
3. Dinamiche relazionali, sfide e opportunità
4. Conflitto familiare, è sempre una questione di differenze culturali?

Parte 2 - La comunità sorda tra differenze linguistico-culturali e strategie di dialogo

Luca Falbo
16:00-18:00

1. Dalla disabilità alla cultura: comprendere la comunità sorda
2. Contesto, persona e situazioni disabilitanti secondo il modello interazionale
3. L'equazione Relazione:Potenzialità=Comunicazione:Opportunità

Relatori

Alberto Mascena, psicologo, etnopsicologo, psicoterapeuta, dottore di ricerca in Psicologia clinica, docente a contratto di Psicologia sociale presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca, socio fondatore e presidente dell'Associazione Italiana Famiglie e Coppie Miste.

Luca Falbo, pedagogista, interprete LIS, Disability Manager, socio fondatore e presidente dell'Associazione Fedora, socio fondatore della Federazione Disability Management.

Materiale didattico

Il materiale didattico non è previsto.

Attestato

L'attestato è in formato elettronico con QR Code e certificazione digitale.

Accreditamento

L'accreditamento è stato richiesto a MediaCoor per i mediatori familiari e i coordinatori genitoriali.

Iscrizione

L'iscrizione può essere perfezionata alle seguenti condizioni, compilando il modulo reperibile al link https://rebrand.ly/va0ki6l:

  • iscrizione ridotta: € 10,00 con pagamento prima del 22 agosto 2024;
  • iscrizione standard: € 30,00 con pagamento dopo il 22 agosto 2024.

  • La riduzione è permanente per gli ex allievi di AIGES Academy e i soci di MediaCoor.

    Il termine ultimo per perfezionare l'iscrizione è il 22 novembre 2024, salvo in caso di esaurimento dei posti.

    Promosso da

    AIGES Academy

    In collaborazione con

    MediaCoor