Archivio tag: Affidamento condiviso

Affidamento condiviso, esclusivo e superesclusivo

Dall’entrata in vigore della legge n. 54 dell’8 febbraio 2006, per distinguere le forme di affidamento dei figli nei casi di separazione e divorzio dei genitori, si è sempre utilizzata la doppia classificazione tra “affidamento condiviso” e “affidamento esclusivo”. Continua a leggere

In mediazione familiare per salvare il progetto genitoriale

In una relazione di coppia in cui siano presenti figli i partner vivono una doppia dimensione: la coniugalità e la genitorialità. Si tratta di dimensioni parallele che danno vita a progetti diversi, prossimi tra loro quanto a coinvolgimento emotivo, impegno e investimento, ma nettamente distinti quanto a compiti e responsabilità. Nel momento della separazione non è infrequente la confusione tra i due ruoli, tanto che mantenere la continuità della coppia genitoriale si profila come compito particolarmente difficile, a causa delle interferenze derivanti dal conflitto che opera nella sfera dimensionale della coniugalità. Continua a leggere

Affidamento condiviso, eppur si muove

Affidamento condiviso, eppur si muove

Ultimamente si è tornati a parlare di affidamento condiviso, soprattutto da quando lo scorso marzo il Tribunale di Brindisi ha emesso le “Linee guida per la Sezione Famiglia”, in cui si legge che “la residenza dei figli ha valenza puramente anagrafica, mancando qualsiasi differenza giuridicamente rilevante tra il genitore co-residente e l’altro”, che “i figli saranno domiciliati presso entrambi i genitori” e che agli stessi “dovranno essere concretamente concesse pari opportunità di frequentare l’uno e l’altro genitore, in funzione delle loro esigenze, all’interno di un modello di frequentazione mediamente paritetico”. Continua a leggere

Separazione, i nuovi padri tra fragilità e ricerca del ruolo

Separazione, i nuovi padri tra fragilità e ricerca del ruolo

Da qualche decennio i padri sono alle prese con la costruzione di un nuovo ruolo genitoriale che non ha precedenti nella storia, ciò significa che non ci sono modelli di riferimento da assimilare. Già i padri della vecchia generazione, dunque i loro padri, rappresentano un modello obsoleto, ancora troppo vicino a quella figura genitoriale secondaria, meno presente nella cura dei figli, in ombra rispetto a un ruolo materno trionfante, senza dubbio considerato più idoneo. Ma le evoluzioni degli ultimi anni hanno messo in luce un radicale cambiamento nell’uomo, divenuto via via più presente come padre. Continua a leggere

La tutela del minore nella separazione e nel divorzio

La tutela del minore nella separazione e nel divorzio

In Italia la tutela del minore nella separazione e nel divorzio è regolata da due leggi specifiche: la legge n. 54 dell’8 febbraio 2006 (cd. legge sull’affidamento condiviso) e la legge n. 898 del 1° dicembre 1970 (cd. legge sul divorzio). Continua a leggere