Archivio della categoria: Soldi e casa

La rubrica che spiega alla coppia come gestire e amministrare finanze e patrimonio immobiliare: prima, durante e dopo la crisi.

L’assegno divorzile tra passato e presente

Dalla sentenza n. 11490 del 29 novembre 1990 della Corte di Cassazione a Sezioni Unite, l’orientamento – secondo il quale, in caso di disparità reddituale tra i coniugi, quello economicamente più debole maturava il diritto di vedersi riconosciuto un assegno mensile da parte dell’altro a garanzia del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio – si è diffuso e consolidato fino al punto di essere considerato diritto vivente. Continua a leggere

Separazione, l’assegnazione della casa familiare

Quando una coppia con figli (coniugale o more uxorio) decide di separarsi, l’assegnazione della casa familiare costituisce una delle principali e più spinose questioni da affrontare. Spieghiamo allora in sintesi cosa può accadere nei tre casi più ricorrenti. Continua a leggere

Deflazione e assegno di mantenimento

Deflazione e assegno di mantenimento

Non accadeva dal 1959 che l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) registrasse un segno negativo. Ma nel 2014, complice la crisi economica, sotto lo zero ci è andato per ben tre volte: -0,1% ad agosto, a settembre e a dicembre. Continua a leggere

Divorzio e pensione di reversibilità

Divorzio e pensione di reversibilità

In caso di morte di un coniuge l’altro può godere di una prestazione economica detta “pensione di reversibilità”. Tale beneficio, introdotto negli anni ’80 per tutelare i coniugi superstiti privi di pensione propria o in possesso di redditi al di sotto della soglia di povertà, è garantito, a certe condizioni, anche a quelli divorziati. Continua a leggere

La detrazione fiscale per i figli a carico in caso di separazione

La detrazione fiscale per i figli a carico in caso di separazione  La detrazione fiscale per i figli a carico in caso di separazione

Diciamocela tutta: la detrazione fiscale per i figli a carico non è che una minuscola goccia di risparmio nel mare magnum di tasse e balzelli in cui continuamente annaspano i cittadini italiani. Ciononostante per buona parte dei genitori (e in particolare per quelli separati) rappresenta un “tesoretto” da non sprecare. Continua a leggere