Archivio mensile:maggio 2017

Il mediatore familiare tra imparzialità e sostegno del legame

Il mediatore familiare tra imparzialità e sostegno del legame

Neutralità, equidistanza, equivicinanza: da sempre questi termini sono utilizzati per indicare il tratto distintivo del mediatore familiare. Già nel 1995, la SIMeF parlava infatti di “terzo neutrale”. Neutralità – dal latino neutralem – indica né l’uno né l’altro, ovvero che non si dichiara per alcuna parte. Attualmente, per indicare l’attitudine del mediatore, si utilizzano maggiormente i termini “equidistanza” o “equivicinanza”, dove “equi” – dal latino aequus – indica “uguale”. Uguale distanza, uguale vicinanza. Ma cosa significa precisamente? Continua a leggere

Separazione, perché pagare uno psicoterapeuta?

Separazione, perché pagare uno psicoterapeuta?

“Perché pagare uno psicoterapeuta?”, “Quanto dura il suo intervento?”, “Qual è la sua utilità?”. Sono queste le domande che rimbalzano continuamente nella testa delle persone, specialmente in quella di coloro che si stanno separando e credono di poter trovare la soluzione da soli o, peggio, chiedendo consigli ad amici e parenti. Continua a leggere