Genitori separati, il Natale in tre mosse

Genitori separati: il Natale in tre mosse

Sarà un Natale difficile (ma non impossibile) per tutti quei figli che, alla faccia della tradizione che vuole la riunione degli affetti familiari, dovranno fare i conti con la separazione dei propri genitori. Fortunatamente le soluzioni per rendere comunque speciale questa ricorrenza non mancano.

Ecco alcuni suggerimenti tra i quali scegliere in funzione delle proprie abitudini e dello stile di vita della propria famiglia.

ALTERNATO PER GODERSI TUTTO IL TEMPO

Dal 23 al 30 dicembre con la mamma e dal 31 dicembre al 6 gennaio con il papà. È la suddivisione preferita dalla maggior parte dei genitori. Il motivo è semplice: quelle natalizie sono festività che hanno bisogno di tempo e questa soluzione, seppur ad anni alterni, permette ai figli di trascorrerle in compagnia dei genitori, godendo appieno della loro presenza e del loro affetto senza fretta né interruzioni.

“ITINERANTE” PER NON PERDERSI NULLA

Una formula più itinerante, certamente più impegnativa per i figli, è quella che prevede il 24 dicembre e il 1 gennaio con la mamma, il 25 e il 31 dicembre con il papà e un’equa distribuzione dei giorni rimanenti. Va però detto che il sorriso dei bambini nei momenti di festa con le rispettive famiglie ripaga ampiamente della fatica. Certo, sempre separazione è, ma forse i figli apprezzeranno il fatto di aver goduto della presenza di tutti i loro affetti senza rinunce o allontanamenti forzati.

CONDIVISO PER FAR FELICI I FIGLI

Il Natale condiviso è senza dubbio l’ipotesi migliore, oltre che la più apprezzata dai bambini. Tuttavia un paio di accorgimenti sono opportuni. Il primo: assicuriamoci di essere nella condizione di gestire le emozioni in piena sicurezza. Trasformare un momento di incontro così atteso dai più piccoli in un’occasione di scontro è un boomerang che raramente lascia scampo. Il secondo: non alimentiamo false aspettative, spiegando chiaramente ai figli che trascorrere il Natale insieme non significa riappacificarsi.

Questo articolo è stato pubblicato in Genitori e figli e taggato come , , , , , il da

Informazioni su Redazione web

La redazione web è il team in-house che gestisce i contenuti delle piattaforme online dell'agenzia (sito, blog e pagine social), garantendone costantemente l'aggiornamento, la correttezza, l'accuratezza, la coerenza e l'accessibilità. Oltre al personale interno, fanno capo all'unità circa 500 professionisti tra avvocati, psicologi e mediatori familiari, un gruppo multidisciplinare che, con le sue diversificate competenze ed esperienze, garantisce agli utenti la pubblicazione di un ampio spettro di approfondimenti di carattere tecnico-divulgativo sui temi della separazione e del divorzio.