Riprogrammati per il 2021 tutti gli eventi annullati

Dal giorno in cui siamo stati costretti ad annullare tutti gli eventi in programma per il 2020 – a seguito del decreto-legge n. 6 del 23 febbraio 2020, con il quale il Governo ha sospeso manifestazioni, iniziative ed eventi in luogo pubblico o privato di qualsiasi natura, e della delibera n. 168 del 20 marzo 2020, con la quale il Consiglio Nazionale Forense ha escluso l’anno solare in corso dal conteggio relativo al triennio formativo di cui al regolamento n. 6 del 16 luglio 2014 e ss.mm.ii. – non abbiamo mai smesso di lavorare. Continua a leggere

La rivalutazione Istat dell’assegno di mantenimento

L’assegno di mantenimento è senza dubbio uno dei temi caldi della separazione. La rete pullula di contributi al riguardo. Così molti di noi hanno imparato a conoscerne i criteri di previsione, determinazione e corresponsione, esaurendo le domande sull’argomento. Quando però si parla di rivalutazione Istat, i dubbi non mancano. Continua a leggere

Annullati tutti gli eventi in programma per il 2020

A seguito del decreto-legge n. 6 del 23 febbraio 2020, con il quale il Governo ha sospeso manifestazioni, iniziative ed eventi in luogo pubblico o privato di qualsiasi natura, e della delibera n. 168 del 20 marzo 2020, con la quale il Consiglio Nazionale Forense ha escluso l’anno solare in corso dal conteggio relativo al triennio formativo di cui al regolamento n. 6 del 16 luglio 2014 e ss.mm.ii., comunichiamo l’annullamento di tutti gli eventi in programma per il 2020 e nello specifico quelli di Udine (17-20 aprile), Padova (19-22 giugno), Palermo (16-19 ottobre) e Roma (20-23 novembre). Continua a leggere

Separazione: via di casa, ma in sicurezza

La separazione è una delle esperienze più dolorose e laceranti che si possano sperimentare nel corso dell’esistenza. Di solito la decisione è conseguente a un periodo di profonda insoddisfazione: si parla poco, non si riesce più a stare bene insieme oppure, peggio, non si fa che litigare. Ecco allora che la reazione istintiva è (quasi) sempre quella di andar via di casa. Attenzione, però, a non farsi sopraffare dall’emotività del momento: si rischia l’addebito della separazione. L’allontanamento dalla casa è, infatti, giustificato solo se ci sono motivi seri e tali da aver determinato l’intollerabilità della convivenza. Continua a leggere